Gamma Evolution Produzione

Home >  Prodotti >  Aziende - Gamma evolution produzione

   

   

GAMMA EVOLUTION – SOFTWARE GESTIONE PRODUZIONE



Elenco Moduli

  • Distinta Base
  • Ordini a Produzione
  • Gestione Scorte
  • Commesse
  • Conto Lavoro Attivo
  • Conto Lavoro Passivo
  • Gestione Spedizioni
  • Cicli di Lavorazione
  • Pianificazione Fabbisogni (MRP)
  • Packing List
Software gestione produzione: depliant informativo

Caratteristiche tecniche del Software gestione produzione



Caratteristiche funzionali del Software gestione produzione

La procedura del software di gestione della produzione GAMMA nasce da un progetto globale ed omogeneo realizzato nel rispetto dei più moderni standard di sviluppo. È un sistema modulare integrato e completamente interattivo che risolve con immediatezza ed efficacia i problemi legati al controllo ed alla gestione della produzione in qualsiasi dimensione aziendale.
Il software di gestione della produzione opera su un’unica banca dati già completa e razionalmente disegnata per assolvere le principali funzioni in aziende manifatturiere, commerciali e di servizi. È un programma per aziende caratterizzato da un alto grado di parametrizzazione che permette una buona adattabilità a diverse realtà industriali. I moduli di produzione nel rispetto del progetto iniziale si integrano alla base dati ed utilizzano l’ingegnerizzazione funzionale di tutto il prodotto. Così come condividono con tutto il resto del pacchetto le caratteristiche di portabilità, di integrazione con i principali prodotti di produttività individuale e di migrazione verso altre forme di organizzazione dati. La procedura si pone l’obbiettivo non solo di fornire uno strumento per la programmazione o la pianificazione delle risorse produttive,


  ma anche di offrire un modello organizzativo per la risoluzione dei problemi inerenti la produzione.
Il sistema del software può gestire sia la produzione su commesse che quella a lotti. La gestione dei dati di base permette di generare e mantenere calendari di stabilimento specializzati a livello di centro di lavoro. Inoltre, per ogni articolo a magazzino, tramite un modulo specializzato, è possibile definire tutte le informazioni relative alla politica di riordino e ai parametri di mantenimento.
Il modulo della distinta base aiuta a creare, organizzare e aggiornare le informazioni di base sui prodotti ed è inoltre uno strumento indispensabile per la pianificazione dei materiali. Oltre alle normali funzioni messe a disposizione (esplosioni, implosioni, copia distinta, sostituzione multipla di un componente, etc.) permette la gestione delle modifiche tecniche, in funzione soprattutto della pianificazione (variazioni di struttura previste nel futuro), ma anche di storia (variazioni effettuate nel passato alla struttura).

La gestione del piano principale di produzione costituisce il punto di contatto tra la gestione commerciale e la gestione della produzione. Il sistema del software consente di acquisire e gestire ordini clienti e previsioni, con varie regole, in modo da attivare e definire la domanda esterna di prodotti finiti da trasmettere poi al modulo di pianificazione dei fabbisogni di materiali. L’obbiettivo è di rilasciare un piano della domanda realistico anche in termini di risorse, per cui è necessario poter disporre degli strumenti per un calcolo del carico delle capacità per le principali risorse critiche interessate nel processo produttivo.

La pianificazione dei fabbisogni di materiali, partendo dalle richieste formulate nel piano principale, esplode le distinte dei prodotti richiesti, calcola i fabbisogni lordi dei componenti, li identifica sulla base di giacenze, impegni e ordini già in essere, emette quindi proposte d’ordine alla produzione calcolandone i tempi di inizio previsti. Le proposte così generate possono essere revisionate da apposite funzioni di gestione e vengono rese esecutive dalla funzione di rilascio la quale provvede a trasformarle in ordini effettivi.
In questa fase vengono impegnati tutti i materiali effettivamente disponibili e viene prodotta tutta la modulistica necessaria (bolle di lavorazione, buoni di prelievo, etc).

MRP è uno strumento di pianificazione delle priorità: assegna ad ogni ordine di produzione o acquisto una data di consegna che garantisca la soddisfazione delle esigenze del piano principale di produzione.

A questo punto sorge però la necessità di uno strumento che consenta la pianificazione ed il controllo delle capacità produttive necessarie per eseguire il piano. Il piano dei fabbisogni di risorse è la conversione del piano dei fabbisogni di materiali in termini di utilizzo delle risorse produttive. Nella compilazione del piano dei fabbisogni di risorse il sistema utilizza gli ordini di lavoro esecutivi e gli ordini di lavoro pianificati per determinare, tramite i cicli di lavoro, la quota di utilizzo di ciascuna risorsa. Il piano di fabbisogni di risorse (CRP), permette di valutare la fattibilità del piano dei fabbisogni di materiale, evidenziando eventuali carichi di risorse oltre la loro capacità, in esso infatti sono dettagliate le risorse che dovrebbero essere utilizzate per la produzione di ciò che è contenuto nel MRP.
Per ciascuna risorsa è inoltre evidenziato l’eventuale supero rispetto alla capacità erogabile e su questa base è possibile intervenire sul MRP per apportarvi le eventuali necessarie correzioni.

L’esigenza di flessibilità e la necessità di contributi tecnologici esterni spingono le aziende di produzione a far realizzare a terzi alcune fasi di lavoro dei loro manufatti. A fronte dei costi certi di trasformazione si creano difficoltà di gestione derivanti dagli oneri delle movimentazioni dei materiali propri da dislocare presso i lavoranti esterni. La gestione della lavorazione esterna può essere a livello informativo di due tipi. Nel primo la lavorazione esterna è la fase di un ciclo parzialmente svolto all’interno, nel secondo la lavorazione è totalmente esterna ma l’azienda fornisce i materiali, in questo caso si dovrà anche gestire in modo appropriato la movimentazione e contabilità dei componenti utilizzati. In entrambi i casi può essere stampato un documento di trasporto e gestita una interfaccia verso il modulo degli acquisti.
La procedura del software di gestione della produzione guida efficacemente gli operatori, permettendo di ottenere una corretta ed economica rilevazione dei movimenti e un efficace controllo dei flussi di materiali. Un modulo a parte affronta la problematica del conto lavoro dal punto di vista del lavorante, dal ricevimento del materiale da assemblare a fronte di un ordine alla riconsegna del bene con le specifiche di tutti i riferimenti del cliente (numero d’ordine, commessa, materiale utilizzato, lavorazioni eseguite, partite movimentate, etc).

   

© Copyright 2008 - Mca Informatica Srl - P. Iva 01091260669